Le donne

«Il lavoro sulle donne comincia nel 1995 a Firenze.

Con la Scuola Libera del nudo, inizia la mia personale riflessione sulla femminilità, che darà il via al conforto con le altre donne.

Ho cominciato questa introspezione al liceo, con lo studio della letteratura, uno strumento per scavare nel mio spirito, infatti scrivevo poesie, avevo una predisposizione a scrutare dentro di me.

E’ stato poi con lo studio del nudo che, attraverso il disegno, ho analizzato differenze e similitudini, punti di contatto o di paragone: una ricerca più personale di me stessa, ma anche una liberazione.

Poiché il mio studio sulle donne cerca solidarietà tra di esse, non ci sono differenze di razza e moralità. Sono donne diverse, c’è la modella, la donna sposata, quella che porta i piatti, sono tutte uguali ma ognuna ha una sua caratteristica e peculiarità. Questo filo conduttore solo il nudo lo può esprimere alla perfezione.»

Modella

Olio su tela

70x50

2005

 

 

Dishes

Olio su tela

80x45

2009

 

 

Donna sposata allo specchio

Olio su tela

80x45

2009

 

 

Nudo caraibico

Olio su tela

100x70

2010

 

 

Androgino

Olio su tela

80x60

2010